Appuntamenti letterari/ La terza edizione di Libropolis sarà un successo

  Libropolis è un Festival dell’editoria e del giornalismo giunto alla sua terza edizione. Dal 18 al 20 ottobre 2019 a Pietrasanta (Lu), presso il Chiostro di Sant’Agostino, si alterneranno le grandi firme del giornalismo e della cultura. Il Festival, nasce con l’intento di valorizzare, quei piccoli e medi editori indipendenti che valorizzano i nuovi … Leggi tutto Appuntamenti letterari/ La terza edizione di Libropolis sarà un successo

Death in June o l’esposizione di un fantasma

  La sospensione, poi divenuta cancellazione per volontà di Douglas Pearce, della pagina YouTube dei Death in June per violazione dei termini di licenza del servizio, ed avvenuta nell'ambito dell'attuale crociata contro i "contenuti d'odio" da parte dei gestori dei media, pone una serie di riflessioni sulle ragioni alla base di tali decisioni. L'idea di … Leggi tutto Death in June o l’esposizione di un fantasma

Quesiti e certezze nell’era del governo Bis Conte

  Il Governo giallo-fucsia è passato al Senato con le innumerevoli benedizioni di Bergoglio che continua a lanciare messaggi per nulla subliminali contro i muri, per costruire ponti e le immancabili castronerie del genere. Insomma, più che alle anime che continua a perdere anche nelle chiese, territorio indiscusso delle minoranze migratorie di fede cattolica, i … Leggi tutto Quesiti e certezze nell’era del governo Bis Conte

Il cuore avventuroso di Jünger: un diorama di figurazioni e pensieri indelebili

  Guanda Editore stampò il 15 giugno del 1995 Il cuore avventuroso. Figurazioni e Capricci di Ernst Jünger. Avevamo già letto questa raccolta di racconti jüngeriani che ci colpi per la veemenza, la penetrazione descrittiva e la lucidità dalle forti visioni anticipatrici di Jünger. Nella nuova edizione, sempre a cura di Quirino Principe, trovate anche la sua Prefazione a … Leggi tutto Il cuore avventuroso di Jünger: un diorama di figurazioni e pensieri indelebili

La querelle Céline Vailland. Il bardo ridicolizza il borghesuccio

  Conosciamo bene le scaramucce tra Céline e Jünger. Poco invece, sulla lite che ha visto come protagonisti l’immancabile Dottor Destouches e lo scrittore Roger Vailland. Le ripicche, i litigi della polemica infuocata, non erano mai stati tradotti dal francese all’italiano. Un compito che non poteva svolgere nessun altro, tranne chi ha a cuore l’autore … Leggi tutto La querelle Céline Vailland. Il bardo ridicolizza il borghesuccio

Cinema / Lo stile di Sergei Loznitsa e la soggettività dell’autore

  Uno degli aspetti più caratterizzanti dell'opera di Sergei Loznitsa è il rigore formale applicato alla (ri)costruzione filmica della realtà. Convinto della necessità di stabilire una distanza col soggetto trattato, il regista ucraino ottiene l'effetto di straniamento, teorizzato da Viktor Shklovsky, evitando tutti i meccanismi di spettacolarizzazione che sono d'uso comune nel linguaggio audiovisivo. Elementi … Leggi tutto Cinema / Lo stile di Sergei Loznitsa e la soggettività dell’autore

Alain de Benoist analizza le due ecologie

  Le due ecologie Nel 1859 il naturalista tedesco Ernst Haeckel ha coniato il termine «ecologia» per designare la scienza delle relazioni tra gli organismi viventi e il loro universo «domestico» (in greco oikos), cioè il loro ambiente naturale. L’espressione «ecologia umana» risale invece al 1910. La nozione di “ecosistema” è stata creata nel 1935 … Leggi tutto Alain de Benoist analizza le due ecologie

Diorama Letterario e la raccolta anastatica de La Voce Della Fogna

Da oggi, è possibile abbonarsi a Diorama con la formula da SESSANTA euro, che comprende, oltre ai dieci fascicoli della rivista, il volume contenente la ristampa anastatica integrale de La voce della fogna (Edizioni La Vela - Viareggio). Chi la sceglie può inviare la ricevuta del versamento o bonifico (ccp 14898506 o ccb IBAN: IT72 Y076 … Leggi tutto Diorama Letterario e la raccolta anastatica de La Voce Della Fogna

La struttura sociale della sociopatia manageriale

  Le strutture del neo-liberalismo hanno abolito tutte le regolamentazioni e le restrizioni dei movimenti sistemici del capitale. Sono stati aboliti tutti i limiti alle sue azioni, applicando su scala mondiale le deregolamentazioni finanziarie e imponendo il regno degli azionisti internazionali. Un monopolio con delle strutture sociali, intrise della sociopatia manageriale che ha plasmato la … Leggi tutto La struttura sociale della sociopatia manageriale

Marco Tarchi indica un “programma minimo”al di là delle miserie dell’oggi

  Le cifre dei sondaggi, proiettate anche oltre i dati elettorali, dimostrano che nelle popolazioni oggetto della pressione migratoria gli scettici e gli avversari di questo fenomeno sono tuttora maggioranza. C’è chi si limita a compiacersene e c’è chi si illude che questo stia a significare che la barriera non cederà mai e, prima o … Leggi tutto Marco Tarchi indica un “programma minimo”al di là delle miserie dell’oggi